Archivio

Newsletter di A.C.V.

Qui puoi iscriverti alla nostra newsletter!
Newsletter A.C.V.


Ricevi HTML?

Appello a Papa Francesco PDF Stampa E-mail
Scritto da Marilena   
Domenica 15 Maggio 2016 16:46

Amatissimo Papa Francesco,
ringraziando Dio per il dono che ci ha fatto eleggendoLa quale Vescovo di Roma e Papa della Chiesa Universale, sono a scriverLe quale referente di un'associazione cattolica, un piccolo tralcio della Vite di Cristo, che si pone come primo obiettivo di rispondere positivamente alla chiamata d'amore che Dio ci fece in origine, chiamata che poneva l'uomo come custode del giardino dell'eden, che lo identificava a Immagine e somiglianza di Dio e che lo rendeva quindi un'essenza di Amore ("Dio è Amore",1giovanni 4,8b), una vocazione ad essere Dominus delle creature:  come un gestore misericordioso, una signoria che - come quella di Cristo - non passa dalla sopraffazione (concetto umano), ma dal servizio (concetto divino); non dal cuore egostico (concezione umana) ma dal cuore misericordioso (concezione divina). Un uomo capace di tornare al suo compito originario di custode del creato, capace di "dominare" (Gen 1,26) nel modo del Dominus e cioè con grandezza di saggezza, misericordia e servizio; questa capacità si può imparare solo guardando alla Signoria di Cristo "Il quale, pur essendo di natura divina, non considerò un tesoro geloso la sua uguaglianza con Dio ma spogliò se stesso assumendo la condizione di servo e divenendo simile agli uomini; apparso in forma umana umiliò se stesso facendosi ubbidiente fino alla morte ed ala morte di croce (Filippesi 2,6-8)".
In questo progetto d'amore il Signore, che "odia chi ama la violenza"(salmo 10) aveva previsto un compito di custodia e guida amorevole che non poteva certo comprendere un alimentazione di tipo violenta, quale quella che comporta l'uccisione di una altra creatura, infatti Egli ci volle vegetariani e ci diede in origine questo comando: «Ecco, Io vi do ogni erba che produce seme e che è su tutta la terra e ogni albero in cui è il frutto, che produce seme:saranno il vostro cibo» (Gen 1,29).

Il nostro gruppo di fedeli, laici e consacrati, che prende il nome di Associazione Cattolici Vegetariani, si propone di portare alla riflessione della Chiesa questo aspetto di misericordia con cui Dio ci creò verso i nostri "compagni di viaggio" (come accade nel libro di Tobia).

Sottopongo alla Sua riflessione e alla Sua potente preghiera lo stato di schiavitù a cui oggi l'uomo, disobbedendo alla prima vocazione, esercita sui fratelli minori (come li definiva San Basilio Magno): gli animali oggi sono privati di ogni dignità di creatura: vengono tenuti prigionieri per macabri "divertimenti" (corride, zoo, circhi, delfinari etc etc); vengono spellatti vivi per vili "abbellimenti" (pelliccie, pellami) o diventano cadaverici arredamenti; vengono squartati vivi per esperimenti scientifici che hanno già ampiamente dimostrato la loro inutilità anche per la medicina umana; vengono segregati in allevamenti intensivi strutturati sul modello dei campi di concentramento del secolo scorso dove vengono privati di ogni naturalezza che Dio aveva pensato per loro per terminare il loro percorso nel divenire "alimento" anche laddove sarebbe possibile, ed auspicabile, alimentarsi senza procurare tanta violenza.

Amatissimo Papa, perchè la Chiesa rimane spesso in silenzio di fronte a tanta crudeltà? Perchè non afferma la dignità creaturale di ogni essere vivente?
Santo Padre, come suoi figli ci appelliamo a Lei perchè questo muro cada, perchè il cristiano scopra -sull'esempio di numerosissimi Santi- di essere chiamato a questo bellissimo percorso di Amore e di rispetto verso ogni creatura.
Ci appelliamo alla Sua preghiera e alla Sua azione perchè la creazione possa smettere di "gemere e soffire" (romani 8) e possa invece rendersi concreta la profezia di Isaia 11.

Le chiediamo, carissimo Padre, di benedire la nostra missione a cui il Signore ci ha chiamato per essere semi di speranza, voci che gridono nel deserto dell'indifferenza e dell'ipocrisia moderna, che vorrebbe fare della Signoria Umana un crudele dispotismo.

Ci abbandoniamo nella Sua preghiera, e mettiamo nelle Sue mani ogni creatura e le chiediamo di consacrare ogni creatura al Cuore Immacolato di Maria, a cui anche la nostra associazione è consacrata.

Con filiale devozione ed infinito amore

Marilena Bogazzi

Per: Associazione Cattolici Vegetariani

Ultimo aggiornamento Lunedì 16 Maggio 2016 13:59
 
maria8_2.jpg

Il Santo del giorno

Santo del giorno

san francesco d'assisi pastore e martire