Archivio

Newsletter di A.C.V.

Qui puoi iscriverti alla nostra newsletter!
Newsletter A.C.V.


Ricevi HTML?

Santa Teresa D'avila, la meraviglia per le creature e l'astinenza dalle carni PDF Stampa E-mail
Scritto da Marilena   
Sabato 15 Ottobre 2016 03:04

Santa Teresa D'avila, la meraviglia per le creature e l'astinenza dalle carni

Santa Teresa d’Avila (Avila, Spagna, 1515 - Alba de Tormes, 15 ottobre 1582) è considerata dalla Chiesa Cattolica pietra miliare della fede. Viene per questo eletta Dottore della Chiesa. Grandissima mistica, ha lasciato alla Chiesa un patrimonio enorme sulla spiritualità, tra cui spicca Il Castello Interiore in cui la Santa non nasconde la sua ammirazione verso le creature del Signore, arrivando a dire: "Per conto mio nutro anzi la convinzione che in ogni minima creatura plasmata da Dio, quand'anche si tratti solo di una formichina, si celano più meraviglie di quanto se ne possano immaginare" (Il Castello Interiore, quarte mansioni, cap. 2, par. 2).

 

La Santa chiese ed ottenne dal Papa, in un periodo di piena Inquisizione (quella romana è fondata nel 1542) il ripristino della Regola Primitiva, perché il senso del cristianesimo (a dire della Santa) s’era perso. In quella Regola troviamo l'astienza dalla carne, salvo condizioni di "urgenza" e "necessità" ovvero nei casi in cui non sia possibile fare altrimenti. Al paragrafo 15 della Regola primitiva, data da S. Alberto (Patriarca di Gerusalemme) ed emendata da Innocenzo IV troviamo infatti: "L'astinenza dalla carne. Vi asterrete dal mangiare carne, a meno che non dobbiate prenderne a causa di malattia o di debolezza".

 

Ultimo aggiornamento Sabato 15 Ottobre 2016 12:13
 
maria8_2.jpg

Il Santo del giorno

Santo del giorno

san francesco d'assisi pastore e martire