Archivio

Newsletter di A.C.V.

Qui puoi iscriverti alla nostra newsletter!
Newsletter A.C.V.


Ricevi HTML?

San Francesco salva un leprotto e i pesci PDF Stampa E-mail
Scritto da Enrico Ceccaroni   
Giovedì 02 Dicembre 2010 12:32

 

 Dalla vita di San Francesco: liberava i leprotti dai cacciatori e i pesci dai pescatori.

 

Una volta, mentre stava nei pressi di Greccio, gli fu portato da un frate un leprotto preso vivo al laccio, e il beatissimo uomo, vedendolo, commosso disse : «Fratello leprotto, vieni da me; perché ti sei fatto prendere?». E tosto la bestiola, lasciata libera dal frate che la teneva, si rifugiò presso il Santo e, senza che alcuno ve la spingesse, si pose sul suo grembo come in luogo sicurissimo. Dopo che vi si fu riposato un poco, il Padre santo accarezzandolo con affetto materno lo lasciò andare,. La medesima tenera pietà aveva pei pesci, che, quando poteva, rimetteva nell'acqua ancor vivi dopo che erano stati presi, raccomandando loro di badare a non farsi prendere ancora. Una volta, mentre stava in una barchetta presso un porto del lago di Rieti, un pescatore, preso un gran pesce che volgarmente si chiama tinca, gliel'offrì con devozione; ed egli ricevendolo premuroso e lieto, prese a chiamarlo col nome di fratello, poi lo rimise in acqua fuori della barca, benedicendo devotamente il nome del Signore. E così per un po' di tempo, mentre egli pregava, il pesce scherzava nell'acqua vicino alla barchetta, né si allontanò di là, finché, terminata la preghiera, il Santo di Dio non gli diede licenza di andarsene.

 perché ritornasse libero nel bosco. Ma quello, messo più volte a terra, ritornava in braccio al Santo; il quale finalmente lo fece portare dai frati nella selva vicina.

 

CAPITOLO IV (pagg /434-435-436-437/) (fra’ Tommaso da Celano- Vita di san Francesco e trattato dei miracoli- ed. Porziuncola- S.Maria degli Angeli- Assisi)

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 06 Dicembre 2010 14:19
 
divina_misericordia.jpg

Il Santo del giorno

Santo del giorno

san francesco d'assisi pastore e martire