Archivio

Newsletter di A.C.V.

Qui puoi iscriverti alla nostra newsletter!
Newsletter A.C.V.


Ricevi HTML?

«Vi racconto perché ho scelto il nome Francesco» PDF Stampa E-mail
Scritto da Annalisa   
Martedì 07 Ottobre 2014 10:15

«Vi racconto perché ho scelto il nome Francesco»

«Dovresti chiamarti Adriano, perché Adriano VI fu un riformatore, bisogna riformare». «No, no: il tuo nome dovrebbe essere Clemente». «Ma perché?». «Clemente XV: così ti vendichi contro Clemente XIV che ha soppresso la compagnia di Gesù»...


Il Papa ha narrato nei dettagli come ha maturato questa decisione mentre lo scrutinio, ormai con evidenza, lo designava sul soglio di Pietro. Nella Sistina accanto a lui stava seduto l’arcivescovo di San Paolo, il cardinale Hummes, un suo grande amico. «Quando la cosa è diventata “pericolosa” – è il racconto di papa Francesco –, lui mi confortava. E quando i voti sono saliti a due terzi, c’è stato il consueto applauso, perché è stato eletto il papa, egli mi ha abbracciato, mi ha baciato e mi ha detto: non dimenticare i poveri». Quella parola gli è rimasta in mente – «i poveri, i poveri…» –, e poi ha pensato alle «guerre», e mentre lo scrutinio proseguiva (e qui si deduce che i voti per Bergoglio sono andati ben oltre i 77 necessari), il nuovo papa ha messo in relazione quelle idee a Francesco D’Assisi, «l’uomo della povertà, della pace, un uomo che ama e custodisce il creato».

 

 

Ultimo aggiornamento Martedì 07 Ottobre 2014 10:19
 
divina_misericordia.jpg

Il Santo del giorno

Santo del giorno

san francesco d'assisi pastore e martire