Archivio

Newsletter di A.C.V.

Qui puoi iscriverti alla nostra newsletter!
Newsletter A.C.V.


Ricevi HTML?

San Giovanni Damasceno racconta SantEustazio e il cervo PDF Stampa E-mail
Scritto da Marilena   
Giovedì 04 Dicembre 2014 18:57

San Giovanni Damasceno racconta SantEustazio e il cervo


Oggi, san Giovanni Damasceno, proponiamo questo racconto del Santo; Giovanni Damasceno racconta un episodio di conversione che viene ripreso e ripetuto in numerose leggende: "Dal Martirio di sant’Eustazio, detto anche Placido: giunto sui monti, secondo il solito, insieme ai soldati e a tutto il seguito, egli vide un branco di cervi che pascolava (...). Il più grande e il più bello di tutto il branco, staccatosi da esso, si slanciò attraverso la boscaglia nei luoghi più folti della selva e in zone inaccessibili. Avendolo visto e desiderando catturarlo, Placido abbandonati tutti lo inseguì (...). Mentre Placido, fermatosi, teneva lo sguardo sul cervo, (il Signore) fece apparire sopra le corna del cervo la figura della santa croce risplendente più dello splendore del sole e, in mezzo alle corna, l’immagine del corpo portatore di Dio, che egli accettò di assumere per la nostra salvezza. Poi, avendo dato al cervo una voce umana, chiamò Placido dicendo: Placido, perché mi perseguiti (cf. At 9,4)? Ecco, a causa tua io sono qui presente e ti sono apparso in quest’animale. Io sono Gesù Cristo, che tu veneri pur non conoscendo. Infatti i benefici che tu presti ai bisognosi sono giunti dinanzi a me, e io sono venuto a mostrarmi a te attraverso questo cervo, a salvare in ricambio la tua vita e a cingerti con le reti del mio amore per gli uomini»

Giovanni Damasceno, Discorsi sulle immagini III, 83

Ultimo aggiornamento Giovedì 04 Dicembre 2014 19:09
 
divina_misericordia.jpg

Il Santo del giorno

Santo del giorno

san francesco d'assisi pastore e martire