Santa Verdiana PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Severoni   
Sabato 03 Febbraio 2018 11:01

SANTA VERDIANA

 

Il 1° febbraio la Chiesa ricorda santa Verdiana. La sua storia contiene elementi di fantasia. Ella nacque in una nobile famiglia toscana ormai decaduta. Decisivo fu un suo pellegrinaggio a San Giacomo di Compostela in Spagna e alla tomba degli Apostoli a Roma, che permise lei di elevarsi al di sopra di povertà e ricchezza terrena, e le aprì così l’orizzonte di un destino diverso. Ritornata nella città rurale di Castelfiorentino, vicino a Firenze, Verdiana abbandonò definitivamente il suo lavoro, per ritirarsi in un eremo, in un’angusta cella ove era dedita alla preghiera e alla penitenza. Ella dormiva per terra e comunicava con il mondo grazie a una piccola finestrella: si confessava, riceveva la comunione e compiva miracoli. Consumava cibo solo una volta al dì con pane e acqua; qualche volta un po’ di verdura, non consumava mai carne, uova, formaggio e non beveva vino. Tutto ciò che le veniva portato in carità, ella lo distribuiva ai poveri, che sovente a cercavano per un conforto materiale. Si narra che lo stesso san Francesco d’Assisi le fece visita più volte. Un giorno due serpenti entrarono dalla finestrella e restarono a lungo con lei, tormentandola assai, ma ella non lo comunicò a nessuno per non ostentare le proprie sofferenze. Il ritratto è quello di una persona avventurosa, di una solitaria che rifiuta i conforti della famiglia e degli amici, che spregia i sentieri di santità codificati. La sua storia testimonia un bisogno popolare di anti eroi, che divengono eroici, ma la sua vita non presenta un modello di santa anoressia. Verdiana morì nel 1242: al momento del suo trapasso, le campane del paese si misero a suonare da sole in segno di lutto. La gente affollava da ogni parte per vedere il suo corpo: chi lo toccava, era guarito da lebbra, dalla paralisi, dalle ferite di guerra, dalla cecità; invocare il nome di Verdiana significava essere immune dal fuoco e liberato dal possesso diabolico.

 
divina_misericordia.jpg

Il Santo del giorno

Santo del giorno

san francesco d'assisi pastore e martire