Login



Archivio

Newsletter di A.C.V.

Qui puoi iscriverti alla nostra newsletter!
Newsletter A.C.V.


Ricevi HTML?

"Non c’è nulla fuori dell’uomo che, entrando in lui, possa contaminarlo; sono invece le cose che escono dall’uomo a contaminarlo" (Mc 7,15): la nostra scelta vegetariana non deve essere per desiderio di non "contaminazione" (da cadavere), ma come cambiamento, come cuore puro. Dal cuore infatti esce l'intenzione di uccidere una creatura di Dio per mangiarla. Cambiando il nostro cuore in Cristo e rendendolo in Lui puro riprendiamo l'immagine e somiglianza con Dio Amore, che - neccessariamente - aborrisce ogni violenza. E Dio disse: "Ecco, Io vi do ogni erba che produce seme e che è su tutta la terra e ogni albero in cui è il frutto, che produce seme:saranno il vostro cibo" (Gen 1,29)

StatutoSante Messe di A.C.V. CalendarioIl veganismo nella prospettiva escatologica della Bibbia

Sito dell'Associazione Cattolici Vegetariani
PDF Stampa E-mail
Lunedì 02 Aprile 2018 11:33

Il cervo e San Francesco di Paola

"Un giorno, mentre Francesco di Paola andava per boschi, trovò un piccolo cervo che i cacciatori volevano catturare. Francesco lo protesse e lo lasciò libero. Dopo lungo tempo, mentre altri cacciatori inseguivano quel cervo per catturarlo, fuggì verso il convento e si fermò sotto la cella di Francesco. Quel cervo poi seguiva il buon padre in chiesa e dovunque andasse, leccava il suo saio facendogli festa come un suo difensore..." (Piero Addante, San Francesco di Paola).

Ultimo aggiornamento Lunedì 02 Aprile 2018 10:58
Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Lunedì 02 Aprile 2018 11:15

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/03/30/pasqua-cala-la-macellazione-degli-agnelli-e-a-napoli-lassessore-che-vieta-le-teste-danimale-in-vetrina-viene-bloccata-dal-tar/4259673/

 

 
PDF Stampa E-mail
Lunedì 02 Aprile 2018 07:12

San Francesco di Paola, santo vegano con un grande amore per gli animali

Risultati immagini per san francesco paola agnellino

 

San Francesco di Paola, santo vegano, salva un agnellino, un cervo e i pesci pescati San Francesco di Paola è conosciuto per diversi episodi riguardanti gli animali: in modo particolare per il salvataggio e la risurrezione dell’agnellino Martinello (a cui era molto legato, il quale era stato rapito per essere mangiato). Profonda è l’affermazione in proposito del vegetarianesimo: “Prima che il mondo decadesse dalla sua integrità, non si usava in esso mangiar carne... gli uomini si contentavano di ciò che produceva la terra; la vita della selvaggina era tranquilla, perché non si era ancora appreso a sostentarsi con la morte degli animali”.
Ed ecco le testimonianze del suo affetto per gli animali:

Ultimo aggiornamento Lunedì 02 Aprile 2018 10:57
Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Lunedì 02 Aprile 2018 11:15

 

Santi e vegetarianesimo, con focus su San Francesco da Paola

 

Se  non possiamo affermare che Gesù fosse vegetariano, possiamo invece notare come una grande schiera di santi, in tutte le epoche, abbiano praticato il vegetarianesimo. Di fronte a questa schiera di persone che la stessa Chiesa Cattolica ha portato agli onori dell’altare, molti cattolici onnivori obbiettano che tale scelta fu determinata dalla volontà di adottare un’alimentazione frugale e austera. Invece, molti di questi santi hanno specificato dettagliatamente che la loro scelta dipendeva dal fatto di considerare cristianamente sbagliato il torturare e uccidere altri esseri viventi (San Filippo Neri) oppure lo hanno dimostrato con i miracoli di cui furono intercessori (San Francesco di Paola).

Ultimo aggiornamento Lunedì 02 Aprile 2018 10:57
Leggi tutto...
 
PDF Stampa E-mail
Lunedì 02 Aprile 2018 04:47

San Francesco di Paola, l'alimentazione vegana e il rapporto con l'agnellino Martinello

Questo straordinario taumaturgo, fondatore dell’Ordine dei Minimi, e patrono dei marittimi italiani dal 1943 per volere di Pio XII, nacque il 27-3-1416 a Paola (Cosenza) dal contadino Giacomo degli Alessi, che l'ottenne, per intercessione di S. Francesco d'Assisi, dopo parecchi anni di sterilità della moglie. Quando nacque, i paolani videro ardere un fuoco misterioso sulla casa di lui. Francesco era ancora in fasce quando fu affetto da un tumore ad un occhio. I genitori fecero voto che, se guariva, per un anno lo avrebbero posto al servizio di un convento francescano rivestito del saio. Il piccino guarì, crebbe innocente e incline alla preghiera, alla penitenza e al pianto.

Ultimo aggiornamento Lunedì 02 Aprile 2018 10:58
Leggi tutto...
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 6 di 368
maria8_2.jpg

Il Santo del giorno

Santo del giorno

san francesco d'assisi pastore e martire