Appello alla conversione, alla riflessione, alla penitenza Stampa
Scritto da Marilena   
Lunedì 27 Aprile 2020 11:10

 

IMPORTANTE :Appello alla conversione, alla riflessione, alla penitenza

 

Associazione Cattolici Vegetariani ringrazia Papa Francesco per la Catechesi in occasione della 50ima giornata della terra (http://www.vatican.va/content/francesco/it/audiences/2020/documents/papa-francesco_20200422_udienza-generale.html) in cui parzialmente ha accolto il nostro appello (http://www.cattolicivegetariani.it/content/attivita-ed-eventi/2168-appello-di-associazione-cattolici-vegetariani-e-richiesta-alla-madre-chiesa.html) parlando di peccati a danno della natura, delle altre creature e del nostro prossimo: questi peccati, afferma il Santo Padre, sono in ultima istanza peccati contro Dio stesso.

Il Santo Padre ha inoltre evidenziato come il virus che sta flagellando l’umanità possa essere una conseguenza del comportamento dell’uomo nei confronti della natura ed ha offerto come soluzione la redenzione, opera dello Spirito, come modo giusto di rapportarsi al creato ed alle altre creature.

L’associazione ringrazia Papa Francesco per questa profetica ed illuminante catechesi, certi che produrrà un grande frutto all’interno della Santa Chiesa.

Nel nostro appello e richiesta alla Madre Chiesa l’Associazione aveva richiesto anche (da qui la spiegazione dell’accoglimento parziale) un tempo di penitenza e riflessione sui peccati a danno delle creazione e delle creature, per riprendere il giusto rapporto come stabilito dal Creatore (genesi 1, 26-30).

In attesa della bando del Papa di un tempo penitenziale e di riflessione su questo, Associazione Cattolici Vegetariani fa un appello diretto: ai propri membri, a tutti i cattolici, a tutti i cristiani, a tutti i credenti, a tutti gli uomini e donne di buona volontà.

L’appello è un appello alla conversione, alla riflessione, alla penitenza.

Suggeriamo i seguenti modi:

FORME DI DIGIUNO:

a) sciogliere le catene inique, togliere i legami del giogo, rimandare liberi gli oppressi e spezzare ogni giogo? (Is 58,6)

 

- Astinenza da qualsiasi cibo che per essere prodotto ha comportato lo sfruttamento di: uomini, animali, principi di rispetto di “sora terra”

- Astinenza da qualsiasi cibo che abbia procurato la morte di qualsiasi creatura (animali , pesci )

- Alimentazione con prodotti della terra che siano stati coltivati in rispetto di ogni forma di vita

-Riguardo alla libertà degli oppressi: includere ogni creatura all’interno della categoria “oppressi” con una particolare attenzione alle creature recluse e incatenate per i vezzi dell’uomo, private della loro libertà, dignità ed unicità. Provvedere ad una liberazione di ogni creatura.

 

b) dividere il pane con l'affamato, nell'introdurre in casa i miseri, senza tetto, nel vestire uno che vedi nudo, senza distogliere gli occhi da quelli della tua carne (Is 58,7)

 

-Particolarmente in questo periodo, dove molti si trovano in situazione di povertà, dividere il pane ed il cibo con chi non ne ha; provvedere alle necessità corporali e spirituali del nostro prossimo, adottare una alimentazione povera con e per i poveri.

 

-Riguardo al vestiario: anche l’industria tessile e del vestiario è responsabile di sfruttamento della natura e degli animali, basti pensare alle pellicce, alla pelletteria ed a tutte le forme di scuoiamento delle creature (spesso dietro indicibili sofferenze) e all’inquinamento indotto. L’invito è quello di scegliere vestiario rispettoso, prodotto senza violenza, di origine vegetale o sintetica che abbia attenzione alle scelte ambientali, riflettendo su cosa significhi “vestirsi di sacco”.

 

FORME DI PREGHIERA:

 

In questo periodo di impossibilità del popolo di partecipare alla Celebrazione della Santa Messa:

-chiediamo ai sacerdoti di offrire la Messa perché il cuore dell’uomo torni a immagine e somiglianza di Dio e sappia dunque custodire la creazione come pensato nelle origini,

-chiediamo ai fedeli di offrire la sofferenza del non potersi comunicare per la salvezza dell’umanità e della creazione

-chiediamo ai malati di offrire la loro sofferenza per la stessa intenzione, così chiediamo a tutti coloro che stanno vivendo difficoltà di unire la loro croce a quella di Cristo

-proponiamo la Recita del Rosario del Creato (per chi desiderasse una guida, il video della Recita del Rosario del Creato con adorazione eucaristica si trova qui: http://www.cattolicivegetariani.it/content/preghiera/1695-video-qrosario-del-creato-con-adorazione-eucaristicaq.html)

-chiediamo la Recita del Santo Rosario quotidiana offrendo nelle intenzioni tutta la creazione

-invitiamo ad una più ampia partecipazione della rete di preghiera in corso

-invitiamo a meditare i passi della scrittura, la vita dei santi, le esortazioni inerenti al rispetto della creazione (sul nostro sito e nelle nostre pubblicazioni si trovano tutti i passi delle scritture, le vite dei Santi e le informazioni del Magistero)

-invitiamo ciascuno alla Preghiera secondo le forme spontanee ispirate dallo Spirito Santo per adorare il Padre in Spirito e Verità

-invitiamo alla meditazione sulle tematiche riguardanti la creazione

 

 

Carrara, 27/04/2020

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 27 Aprile 2020 11:32