Homepage

«Non c’è nulla fuori dell’uomo che, entrando in lui, possa contaminarlo; sono invece le cose che escono dall’uomo a contaminarlo” (Mc 7,15): la nostra scelta vegetariana non deve essere per desiderio di non “contaminazione” (da cadavere), ma come cambiamento, come cuore puro. Dal cuore infatti esce l’intenzione di uccidere una creatura di Dio per mangiarla. Cambiando il nostro cuore in Cristo e rendendolo in Lui puro riprendiamo l’immagine e somiglianza con Dio Amore, che – necessariamente – aborrisce ogni violenza. E Dio disse: “Ecco, Io vi do ogni erba che produce seme e che è su tutta la terra e ogni albero in cui è il frutto, che produce seme: saranno il vostro cibo» (Gen 1,29)